Henri Matisse

Veduta della Promenade des Anglais dalla finestra … un paesaggio Mediterraneo dai colori fiammeggianti, psiche e anima di Henri Matisse.

Henri Matisse, Veduta della Promenade des Anglais
Henri Matisse, Veduta della Promenade des Anglais

Henri-Émile-Benoît Matisse (Le Cateau-Cambrésis, 31 dicembre 1869 – Nizza, 3 novembre 1954), titolo: View of theBlue Coast, tecnica: gouache su carta, misure: 65,4 x 49 cm, datazione: 1939-1949, Collezione privata

Henri Matisse è stato uno dei pilastri delle avanguardie parigine, le cui innovazioni formali nella pittura avrebbero dominato gran parte dell’arte moderna, inizialmente ha lavorato in giurisprudenza, ha continuato a studiare la pittura accademica tradizionale, la prima pittura rispetta i maestri del Louvre, successivamente la tavolozza si rischiara influenzata dalla pittura di Cézanne dove apprende i principi fondamentali del colore e della struttura compositiva e dagli orientali apportando combinazioni arabesche e decorative, fino alle geometrie di Vassily Kandinsky dove l’armonia cromatica è analoga a quella di una composizione musicale il senso della sua gioia di vivere che è gioia di dipingere.

Matisse, come Cézanne, riteneva che fosse il rapporto tra i colori di un dipinto, non le forme, a dargli una struttura, lo scopo principale del colore dovrebbe essere quello di servire l’espressione il meglio possibile. Questa espressività, pensava, non si poteva progettare in base a teorie sull’uso del colore, ma doveva provenire dalla sensibilità dell’artista.

«La mia scelta di colori non poggia su una teoria scientifica; si basa sull’osservazione, sul sentimento, sulla natura stessa di ogni esperienza… Cerco semplicemente di trovare un colore alle mie sensazioni», dove rosso, verde e azzurro possono da soli «creare l’equivalente dello spettro» Henri Matisse

Veduta della Promenade des Anglais

Le colline sono disegnate come una M per Matisse come il piccolo porticato della terrazza alla sua sinistra dove abbozza un pavimento, e un busto scultoreo, simboli fondati sugli archetipi di natura e cosmo, la scena è la mente di Matisse, sia essa mimetica o astratta… le linee essenziali, l’ abbandono degli effetti tridimensionali a favore di aree drammaticamente semplificate di forma piatta, senza ricercare la verosimiglianza con la natura.

Il quadro si data nel periodo in cui Matisse incontra Pablo Ruiz Picasso negli anni 40 il loro è un rapporto di rivalità, rispetto le reciproche suggestioni artistiche: in quel periodo, 1943 dopo un attacco aereo si trasferisce nella Villa Le Rêve a Vence e rimane fino al 1948, per poi ritornare nel 1949 al Régina, di Nizza, palazzo Belle Époque che domina la città da Cimiez, antica dimora della Regina Vittoria e malgrado le condizioni precarie di salute realizza numerose gouache in modo del tutto istintivo e surreale, sperimentando una rappresentazione del paesaggio più astrattamente dipinta e stilizzata. Mentre Picasso usava le tinte blu in un determinato periodo artistico per evidenziare e trasmettere il disagio sociale di povertà e miseria, per Matisse sono una sfumatura della sua anima intinta dagli spazi infiniti del cielo, dal blu profondo del mare, dagli arabeschi, dal riflesso delle grandi vetrate nelle cattedrali gotiche …

… La tavolozza dei colori del mio sentimento era scarna, secca e logora fin da troppo tempo, che a guardarla s’ intristiva il cuore, quel di tanto aspettato giorno, uno sprazzo di giallo la tinse tutt’ intorno …

Giallo di sole, giallo di pazzia lo chiamai amore, bianco di verginal purezza più non vidi, pallore di non vita m’ abbandonò e colsi il perlaceo colore di conchiglia, venuta da lontani lidi …

Post Progressive

© copyright 2018 – Paesaggidellanima.com – galleriedavinci.wordpress.com – All rights reserved

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close